Il Parco della Favorita riapre alle persone

PARCO DELLA FAVORITA. Da domenica 26 marzo ha avuto inizio la manifestazione “la domenica Favorita”, cinque domeniche di attività sportive, ricreative e culturali dedicate alle famiglie, ai giovani, ai turisti, con la chiusura al traffico dalle 8 alle 14 di Viale Diana e Viale Ercole nel Parco della Favorita.

 

I prossimi appuntamenti proseguiranno fino al 21 maggio e comprenderanno le domeniche del  9 e 23 Aprile, 7 e 21 Maggio.

Corse a piedi o in sella alle mountain bike, passeggiate, musica, pattini, calcio, corsi per bambini, aree picnic con tavoli e panchine, attività ludiche, sportive, culturali dedicate ai ragazzi e ai loro genitori, letture ad alta voce e spettacoli di danza.

Per questa prima domenica sono oltre 30 gli appuntamenti previsti, visionabili collegandosi al sito  www.ladomenicafavorita.com.

La programmazione delle attività si svolgerà in tre siti pregio storico-architettonico (Villa Niscemi, Palazzina Cinese e Museo Pitrè) mentre saranno 15 le aree tematiche a carattere ludico, sportivo, culturale.

Sono previsti anche dei servizi a supporto della manifestazione. Tre bus navetta gratuiti per gli spostamenti all’interno del Parco della Favorita con 13 nuove fermate insieme ad alcuni stalli di bike sharing e 6 parcheggi in prossimità dei rispettivi ingressi al Parco. Per il raggiungimento della zona interessata alla manifestazione, Amat ha previsto per quelle domeniche il biglietto unico per l’intera città per poter raggiungere il Parco della Favorita e Mondello e sarà operativo anche il servizio di Taxi sharing.

Eccezionalmente sarà possibile anche lasciare l’auto all’interno dell’area della Fiera del Mediterraneo, entrando poi nel parco a piedi o con i mezzi pubblici.

Social Bike Palermo è aperta ogni giorno, compresa la domenica. Potrete quindi affittare una nostra bicicletta per godere pienamente di questa splendida manifestazione. Inoltre per le prossime domeniche realizzeremo delle pedalate in collaborazione con FIAB e Ciclabili Siciliane per vivere il Parco finalemente libero dalle auto.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *